Rimedi popolari per il raffreddore

Nella stagione fredda, un raffreddore diventa sgradevole, ma purtroppo è abbastanza frequente. Tuttavia, non molti di noi cercano immediatamente l'aiuto di un medico. Ora, nella maggior parte dei casi, la prima cosa che il malato non va in clinica, ma in farmacia. Molti iniziano il trattamento con i metodi cosiddetti "popolari", provati da generazioni, che sono ancora praticati dalle nostre nonne.

Quali di questi metodi possono avere un effetto positivo e velocizzare la guarigione, e quali sono inutili o addirittura dannosi per l'organismo, proviamo a discuterne dal punto di vista della logica e degli approcci moderni in medicinale.

Il termine "freddo" si riferisce a una lieve infezione delle vie respiratorie superiori. Nella maggior parte dei casi, la causa sono virus (rinovirus, adenovirus), occasionalmente possono verificarsi altri agenti patogeni (batteri). In precedenza, si credeva che si verificasse un raffreddore a causa dell'ipotermia, quindi uno dei metodi di trattamento era riscaldare il malato. Un aumento della temperatura corporea attiva la produzione di anticorpi e cellule di difesa (aumenta la produzione di interferone da parte dei leucociti), inibisce la riproduzione di batteri e virus. Puoi andare al bagno, se non c'è - immergere i piedi in acqua calda o con l'aggiunta di senape. Ma al culmine del raffreddore, un bagno rappresenta un ulteriore onere per il sistema cardiovascolare, l'aria calda irrita la mucosa respiratoria interessata e la vasodilatazione può essere accompagnata da un'eccessiva diminuzione della pressione sanguigna. Il surriscaldamento è particolarmente pericoloso a una temperatura corporea già elevata (sopra i 38 ° C). Le misure di riscaldamento includono avvolgere il paziente in coperte calde, ma il riscaldamento eccessivo di una persona con la temperatura corporea, in particolare un bambino, minaccia di trasformarsi in surriscaldamento. A temperature elevate, è preferibile essere in una stanza ben ventilata con aria fresca per consentire alla temperatura di diminuire a causa dello scambio di calore con l'ambiente. L'effetto riscaldante del sollevamento delle gambe dovrebbe aumentare la circolazione sanguigna, ma la vasodilatazione locale porta alla deposizione di sangue negli arti inferiori. Questo è pericoloso per le vene varicose e la tendenza alla trombosi. È vietato eseguire tali procedure di riscaldamento per le persone con patologie del sistema cardiovascolare e malattie del sangue. Una controindicazione è anche la gravidanza in qualsiasi momento.

Le manifestazioni più comuni di un raffreddore sono naso che cola e congestione nasale. Rimedi popolari per il moccio: lavare i passaggi nasali con soluzione salina, riscaldare la regione paranasale, instillare nel naso succo di aloe, kalanchoe o sansa di cipolla, inalazione di vapore. Sfortunatamente, non tutti questi metodi aiutano ad alleviare i sintomi; infatti, alcuni di essi possono essere dannosi. Ad esempio, il succo di cipolla può causare ustioni alle mucose. L'inalazione lenta e profonda del vapore riscalda la mucosa delle vie respiratorie e favorisce lo scarico dell'espettorato, ma le inalazioni di vapore sono controindicate nei casi di tendenza all'epistassi e alle malattie croniche dei bronchi e dei polmoni, nonché ai processi purulenti nel rinofaringe, nel paranasale seni. L'inalazione di vapore è indesiderabile per i bambini di età inferiore ai 7 anni, poiché le loro vie aeree sono più strette di quelle di un adulto e in caso di edema della mucosa sono possibili gravi conseguenze. Il bambino può inalare aria calda troppo profondamente e bruscamente, oppure afferrare o rovesciare accidentalmente una pentola calda.

Per il trattamento della rinite nella medicina popolare, il succo di foglie di aloe e la Kalanchoe medicinale sono stati a lungo ampiamente utilizzati. Le foglie di aloe o Kalanchoe vengono schiacciate e schiacciate attraverso una garza. Il succo risultante viene utilizzato per l'instillazione nel naso nella sua forma pura o diluito con acqua bollita. Il succo di aloe e Kalanchoe aiuta a idratare la mucosa nasale e ha anche proprietà antinfiammatorie, ma non ci sono raccomandazioni mediche per il trattamento del comune raffreddore con tali rimedi erboristici.

Le soluzioni saline sono buone per idratare e schiarire il naso. Il lavaggio con soluzione fisiologica libera il rinofaringe da muco e agenti patogeni. È un lavaggio! La semplice iniezione di una soluzione salina nel naso idrata solo, ma non cancella il rinofaringe.

Molti medici consigliano di utilizzare solo prodotti farmaceutici con acqua di mare per il lavaggio del naso, poiché sono ottimali nella concentrazione di sale e sono più comodi da usare. Per preparare una soluzione fatta in casa, è importante non renderla troppo concentrata: aggiungere il sale sulla punta di un cucchiaino in un bicchiere di acqua bollita. È impossibile lavare il naso con una forte pressione del getto, soprattutto per i bambini: ciò può portare al reflusso del contenuto del rinofaringe nelle trombe di Eustachio e provocare l'otite media. Prima di utilizzare uno spray intranasale in farmacia, è importante leggere le istruzioni, se ci sono controindicazioni per l'età: i bambini al di sotto di una certa età non possono usare gli spray. L'irrigazione morbida della mucosa nasale è più adatta per un bambino, mentre dirige il getto nelle pareti laterali del passaggio nasale.

Quando si tossisce a casa dai rimedi della "nonna", di solito usavano:

  • cerotti alla senape, lattine ;
  • sciroppi, decotti, tè.

Ai vecchi tempi, ai primi segni di un raffreddore complicato da una tosse, venivano spesso collocati vasi o cerotti di senape. Il principio della loro azione è simile: provocano il flusso sanguigno al torace. Si credeva che a causa dell'effetto riscaldante e vasodilatatore di questa procedura, la circolazione sanguigna fosse migliorata e l'apporto di ossigeno ai tessuti polmonari fosse migliorato. Dovresti essere consapevole che a temperature elevate o gravi processi infiammatori nei polmoni, cerotti e lattine di senape possono aggravare il processo patologico. Inoltre, non possono essere installati sopra l'area del cuore, sulle ghiandole mammarie. Un uso troppo lungo, soprattutto nei bambini piccoli con pelle delicata e sottile, può causare gravi irritazioni o ustioni.

Tè medicinali, decotti o infusi di erbe possono essere usati per il mal di gola come gargarismi o assunti per via orale per alleviare l'irritazione da una tosse secca e per aiutare a sciogliere il catarro da una tosse umida. Un decotto di camomilla, calendula, farfara, timo, fiori di tiglio, sciroppo di radice di liquirizia e così via andrà bene. Tutte queste piante hanno effetti antisettici e antinfiammatori e favoriscono lo scarico dell'espettorato. Le farmacie vendono sia tè monocomponenti in sacchetti filtro che preparati a base di erbe già pronti, ad esempio i preparati per il seno n. 1-4. miele, limone, le foglie di lampone possono essere aggiunte al tè o al decotto.

Uno dei rimedi popolari per la tosse è una miscela di succo di ravanello nero con miele, che si ottiene in diversi modi (strofinare il ravanello su una grattugia e mescolare con il miele o mettere il miele in un foro tagliato in un ravanello e bere il succo secreto). Va ricordato che i preparati a base di erbe non possono essere utilizzati in presenza di allergie. In alcuni casi, il miele o gli agrumi possono causare o esacerbare una reazione allergica.

Come tonico ausiliario per il trattamento del raffreddore, un infuso di rosa canina, biancospino, olivello spinoso, ginseng, il decotto di achillea è ampiamente usato e il tè con la radice di zenzero. Se lo si desidera, è possibile aggiungere miele e limone, arricchendo il corpo di vitamine e aumentando la sua resistenza alle malattie.

La popolarità dei rimedi erboristici è in gran parte dovuta al fatto che le persone li considerano più sicuri e contrastano con i preparati farmacologici “non naturali”. Nessuno dei mezzi selezionati non dovrebbe sostituire il trattamento medico. Se non ti senti bene, dovresti consultare il tuo medico. [trenta].